La nave fu costruita nel 1986 per la compagnia di navigazione Home Lines con il nome Homeric. Nel 1988 fu venduta alla Holland America Line che, tra l’ottobre 1989 e il marzo 1990, la sottopose a lavori di allungamento che videro l’aggiunta di un troncone di circa 40 metri, passando da una lunghezza di 204 a 243,2 metri ribattezzandola Westerdam. Nel 2002 subì un totale rinnovamento e venne ceduta a Costa Crociere. Il 29 giugno 2009 Costa Europa è stata venduta, la nave è quindi passata nell’aprile 2010 alla Grand Cruise Investments Unipessoal che la noleggerà alla Thomson Holidays per 10 anni; contestualmente il nome è stato cambiato in Thomson Dream. Nel 2017 cambia nome in Marella Dream.

Durante la pandemia di COVID-19, dei cui effetti il settore crocieristico ne ha duramente risentito, dopo una lunga sosta al Porto Nuovo (Gazenica) di Zara, dov’era ormeggiata dall’11 luglio, Marella Cruises ne ha deciso il ritiro con un comunicato del 1º ottobre 2020 salpando il 19 ottobre per ancorarsi nella rada della baia di Eleusi il 27 dello stesso mese in attesa di essere demolita ad Aliağa, in Turchia, assieme a Marella Celebration e ad altre navi, in attesa della stessa fine.


In nave


Arrecife


Barcellona


Canale del Bosforo


Casablanca


Funchal – Madeira


Costanza


Gran Canarie – Gomera e Las Palmas


Istanbul


Limassol


Malaga


Odessa


Port Said


Rodi


Tenerife


Yalta


Esperienze sulle Navi

Condividi :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.